Brave, un browser fenomenale!

Review

Velocità
10/10
Sicurezza
9/10
Affidabilità
9/10
Innovazione
10/10
Overrall
9.5/10

Brave nasce nel 2016 da un’idea di Brendan Eich, ex amministratore delegato di Mozilla. Sebbene simile alla maggior parte dei browser per molti aspetti, Brave è un browser open source che si distingue in un aspetto chiave: il blocco degli annunci.

In particolare, si differenzia per quanto riguarda il blocco degli annunci e il modo in cui ciò influenzerà in definitiva le aziende e le persone che navigano nei contenuti.

Brave è disponibile in versione desktop per Windows e MacOS per desktop, e versione Ios e Android per mobile. Per essere un browser recente risulta funzionale e con il suo approccio insolito di sicuro farà molta strada nel mondo dei browser.

La velocità di Brave

Brave è una macchina snella. Durante i nostri test di utilizzo, abbiamo riscontrato che le risorse di sistema sono meno gravose di quelle di browser come Firefox Quantum, ad esempio meno della metà della memoria in alcuni casi e circa il 70 percento dei cicli della CPU quando si eseguono le stesse attività con altri browser.

Quello che probabilmente aiuta a dare a Brave molta velocità è la sua capacità di bloccare la pubblicità e il monitoraggio dei cookie. La quantità di dati che non deve essere caricata (o inviata) con i tracker delle pagine Web pesanti permette un miglior caricamento creando un’esperienza di navigazione rapida.

Brave permette di accumulare token Bat tramite il loro sistema di Rewards, visualizzando gli annunci che Brave inserisce al posto degli annunci che i siti web mostrano in modo naturale (in italia il sistema sta non è ancora attivo ma sta per partire) guadagnerete token, inoltre riceverete un compenso mensile fisso da donare ai siti che frequentate di più e che vorrete sostenere.

Insomma un browser innovativo che conquisterà tutti gli utilizzatori.

Lascia un commento